Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

vedanta.it

Ultime tracce

Bodhananda - Ultime tracce

 Nei Purana viene spiegato che alcuni grandi asura [demoni] che si confrontano con gli avatara o con le divinità più elevate hanno quei grandi poteri perché altri non sono che saggi elevatissimi prossimi alla realizzazione o che hanno fatto molto tapas [austerità].

Sdraiandosi su un letto da fachiro con diecimila chiodi, si fa un buon sonno.

Su un unico chiodo, è una seria crocifissione.

Diecimila monti l'uno l'altro accostati sono un comodo pianoro.

Un'unica montagna devasta nella sua altitudine.

Le tracce dell'io diventano l'unica ragione di manifestarsi, esse appaiono ingigantite.

Esse vengono viste ovunque e ovunque vengono vissute.

Putana è un rishi a cui è rimasto un unico desiderio... poter allattare il Divino incarnato come fosse suo figlio.

Non esiste altro in lui.

Lui, in quanto persona, non è altro.

Per lui esiste solo Krishna, Krishna di giorno, Krishna di notte, Krishna sempre... adesione, identificazione. ..

Per odio?

Per amore?

Qual'è la differenza a livello di passione, di emozione?

Se si entrasse in fondo, oltre le sovrapposizioni, vedremmo che a livello emozionale essi [odio ed amore] si esprimono parimenti, la differenza è nella radice e nel fine...
nel bene, nell'amore il fine è il benessere e la gioia dell'altro, nell'odio il fine è il benessere e la gioia del soggetto.

Ma se l'ultimo desiderio è allattare il Divino, si sta perseguendo la gioia personale, non quella altrui... è un atto egoico comunque, e il fatto che sia rimasto l'ultimo desiderio, lo rende chiave di volta di mille altri aspetti o qualifiche che si mostrano per rendere possibile quell'incarnazione.

Ad un aspirante anziano che si porge come testimone, potranno essere additate mille e mille colpe, tutti lo vedranno calzare le proprie manchevolezze e sarà difficile per costoro vedersele, nonché riconoscerle come proiezioni, anche se a loro volta anziani, se si approssimano alle tracce dell'io.

Anche perché il vuoto tende ad essere riempito dalla mente che aborrisce il vuoto e il silenzio.

[tratto da ml Vedanta-Sai Baba, senza data]

La demone Putana

Vidya Bharata - Edizioni I Pitagorici © Tutti i diritti riservati.  
Tutti i diritti su testi e immagini contenuti nel sito sono riservati secondo le normative sul diritto d’autore.

Chi è online

Abbiamo 152 visitatori e nessun utente online

Sei qui: Home Ultime tracce