Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

vedanta.it

Satya Sai Baba

Sai Baba nasce il 23 Novembre 1926 a Puttaparthi, un piccolo villaggio nella regione dell'Andra Pradesh, al centro-sud dell'lndia.

Considerato dai suoi seguaci alla stregua di avatara, una incarnazione di Vishnu, il principio conservativo del Divino,  nel mondo si è diffuso un movimento sorto sul suo insegnamento che conta circa 2.000 centri sparsi in 137 nazioni.

Nonostante affermi di non essere promulgatore di alcuna nuova religione, i suoi seguaci, anche occidentali, vedono in lui un'incarnazione completa e perfetta del Divino. Al di là di questi aspetti religiosi e del culto di cui è oggetto, Sri Sathya Sai Baba è da considerarsi un metafisico di ampio respiro. La sua capacità di poter dialogare su qualsiasi  tematica religiosa o filosofica, nonché la fenomenologia miracolosa che si manifesta in sua presenza, ha messo in secondo piano, quella che è la sua caratteristica più grande: una piena e totale padronanza della tradizione vedica ad ogni livello.

Sono sorte, in passato e anche di recente, parecchie controversie sulla sua figura, in parte per la fenomenologia miracolosa che lo circonda, in parte perché probabilmente disturba alcuni interessi economici. La sua organizzazione, molto strutturata, in India è fortemente impegnata nel sociale e opera a tutti i livelli.

L'Organizzazione indiana possiede diverse scuole e università dove vengono seguiti programmi di studio avanzati che dall'altro lato ricalcano per molti versi le antiche scuole tradizionali dove ogni allievo veniva responsabilizzato attraverso l'insegnamento ai più giovani.

Come altri Maestri in passato, nonostante Sai Baba nei suoi discorsi cerchi sempre di portare l'attenzione degli astanti verso gli aspetti metafisici dell'uomo e dei culti in genere, l'aspetto non duale della non dualità passa quasi in secondo piano, a dimostrazione che un insegnamento metafisico può essere recepito solo da chi ne possiede le qualificazioni.

I suoi discorsi sono spesso improntati a dei principi morali tipici dell'India e occorre nella lettura, comprendere a chi fossero rivolti. Questo per evitare una certa confusione, tipica nei neo-devoti, fra i vari culti e religioni dell'India e non, che talvolta  possono avere degli indirizzi morali discordanti.

In Occidente i suoi devoti si raccolgono in associazioni-centri dove portano avanti lo studio del suo insegnamento insieme ad una certa opera di volontariato.

Come Associazione Vidya Bharata abbiamo presentato un libro "Satya Sai Baba e il Vedanta Advaita" edito da I Pitagorici che sottolinea il suo insegnamento metafisico e una possibile modalità di percorso interiore alla luce del suo insegnamento.

Possibilmente il nostro sarà un giudizio di parte, avendone curato l'edizione, ma a tutt'oggi riteniamo questo libro uno dei migliori che sono stati scritti sul suo insegnamento.

Il riferimento ufficiale in Italia è l'OSSBI 

Organizzazione internazionale SSB

Sathya Sai Speak (archivio di testi e discorsi in inglese)

 

Vidya Bharata - Edizioni I Pitagorici © Tutti i diritti riservati.  
Tutti i diritti su testi e immagini contenuti nel sito sono riservati secondo le normative sul diritto d’autore.

Chi è online

Abbiamo 186 visitatori e nessun utente online

Sei qui: Home Maestri Filosofi Moderni Satya Sai Baba