Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

vedanta.it

Il periodo preisorico: III & II Millennio a.C.

La preistorica religione indigena.

La cultura preistorica nella Valle dell'Indo  sorse negli ultimi secoli del III millennio avanti Cristo dai villaggi che usavano i metalli nella regione.  Ci sono chiare evidenze della vita religiosa delle popolazioni indù, ma sino a quando la loro scrittura non sarà decifrata, l'interpretazione  è solo speculativa. Tuttavia ci sono abbastanza evidenze mostranti che certi aspetti dell'Induismo successivo ha origini preistoriche.

In molti villaggi, piccole figure femminili in terracotta trovate in grande quantità sono state interpretate come idoli di deità della fertilità il cui culto era ampiamente diffuso nell'area mediterranea e in Asia occidentale sin dai tempi del Neolitico. L'ipotesi è rafforzata dal fatto che la divinità femminile era apparentemente associata con il toro - una caratteristica trovata anche nelle antiche religioni del medio oriente.

La religione nella civilizzazione della Valle dell'Indo.

La cultura Harappa(spesso chiamata civilizazione della Valle dell'Indo), situata nel moderno Pakistan, ha messo in evidenza l'esistenza del culto di deità femminili e del toro. Ritroviamo figure di entrambi, con la Dea più diffusa del toro. Il toro tuttavia appare più frequentemente su sigilli di steatite, su alcuni invece troviamo una divinità cornuta a tre volti e in un sigillo è circondata da animali. Ci sono poi altre figure in pose ieratiche che potrebbero rappresentare qualche divinità. Non sono stati trovati templi, ma la  Grande Vasca a Mohenjo-daro è stata usata certamente per scopi rituali, come i ghat nei successivi templi indiani. 

Molti sigilli mostrano tematiche religiose e legendarie, appare tuttavia la possibilità che adorassero un albero sacro. Il toro sembra situato sopra un altare e il dio cornuto è stato interpretato come un prototipo del dio Indù Shiva del tardo Induismo. Altri aspetti della cultura Harappa che sono più speculativi se accettati porterebbero ad affermare che alcuni elementi del tardo Induismo erano già esistenti oltre 4.000 anni fa.

La sopravvivenza di arcaiche pratiche religiose.

Alcuni elementi della vita popolare religiosa attuale e passata - animali sacri, alberi sacri, specialmente il pipal (Ficus religiosa), insieme all'uso di piccole figurine a scopo di culto - sono stati trovai in tutta l'India e possono essere una eredità delle civilizzazioni pre-ariane.

(Voce tratta e adattata dalla Enciclopedia Britannica)

Vidya Bharata - Edizioni I Pitagorici © Tutti i diritti riservati.  
Tutti i diritti su testi e immagini contenuti nel sito sono riservati secondo le normative sul diritto d’autore.

Chi è online

Abbiamo 152 visitatori e nessun utente online

Sei qui: Home Il periodo preistorico