Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

vedanta.it

Kala - Il tempo

Parliamo dei lunghi periodi astronomici, che tanto caratterizzano la cosmogonia Indù.
Questi si chiamano:

• Sandhya o periodo che corrisponde alla parte iniziale o finale di ciascuna era.
• Krita-Yuga o età dell’oro.
• Treta_Yuga o età dell’argento.
• Dvapara-Yuga o età del bronzo.
• Kali-Yuga o età del ferro.
• Chatur-Yuga, detta anche Maha-Yuga o grande era.
• Manvantara o era di Manu.
• Kalpa o periodo corrispondente alla durata di un giorno per Brahma.
• Pralaya o periodo corrispondente di una notte notte per Brahma.
• Maha-Kalpa o periodo corrispondente alla durata della vita di Brama.
• Maha-Pralaya o periodo che corre tra la morte di Brahma e la nascita di un
• nuovo Brahma.

Che cos’è un Sandhya: Il termine può significare “periodo iniziale” o “periodo finale” caratterizzando l’inizio o la fine di ciascuna era astronomica, così come il sorgere del sole caratterizza l’inizio di un giorno e il tramonto del sole caratterizza la fine di un giorno. Ogni Sandhya può essere di lunghezza variabile, sarà il ciclo astronomico a
determinarne la durata. Quando ebbe inizio la prima era, quindi il primo Sandhya?

Questa inizio –con la creazione- con il primo allineamento dei pianeti nel segno dell’ariete. Da questo primo allineamento planetario Kala “il tempo” cominciò ad agire…
Le ere più piccole si ripetono in continuazione all’interno di quelle più grandi. Quando il ciclo più grande si conclude, l’universo si dissolve e dopo un lunghissimo periodo di tempo tutto ricomincerà da capo.
Il periodo che indica la dissoluzione di ogni cosa, si chiama, Maha-Pralaya, la sua durata è di 311.040.000.000.000 di anni e ha inizio con la morte diBrahma, l’essere creatore. L’universo materiale è stato distrutto con vari mezzi e per ultimo un diluvio devastatore. La nuova creazione ha inizio quindi dalle acque. Questo non è vero solo per gli Indù, ma anche per tutte le altre religioni. Genesi 1:2, dice: “E lo spirito di Dio si muoveva sulla superficie delle acque”. E da li cominciano i “giorni” di creazione…


Per gli Indù l’oceano primordiale si chiama Garbhodaka, mentre il Dio che riposa su quelle acque si chiama Garbhodakasayi-Visnu. Da questo Visnu nasce Brahma, il primo essere creato, al quale verrà concesso di plasmare l’universo. La durata della vita di Brahma è di 311.040.000.000.000 di anni e l’intera sua vita, prende il nome di Maha-Kalpa. C’è un espressione nei Purana, che parlando di questo lunghissimo periodo, dice, “Param Ayuhihi” (questo è il più lungo tra i periodi). Molti commentatori, affermano che cento anni per Brahma, costituiscono un solo giorno per Dio altri affermano che cento anni di Brahma sono pari a un battere di palpebre dell’occhio di Dio.
All’interno di un Maha-Kalpa si succederanno innumerevoli Kalpa, Pralaya,
Manvantara, ecc., Il periodo chiamato Pralaya o notte di Brahma dura 4.320.000.000 di anni e altrettanto lungo è il suo giorno. Alla fine di ogni Kalpa o giorno di Brahma, un diluvio distruggerà parzialmente il nostro universo, dando così inizio al Pralaya.
Ogni Kalpa viene poi diviso in 14 parti chiamate Manvantara. E ciascun Manvantara dura 308.448.000 anni. Di solito viene così suddiviso:

• Il Sandhya iniziale è di 1.728.000 anni.
• Il periodo centrale è di 306.720.000 anni.
• Il Sandhya finale è di 1.728.000 anni.
• La totale durata di un Manvantara e di 308.448.000 anni.

Al termine di ogni Manvantara, l’universo sarà di nuovo parzialmente distrutto da un diluvio. Ogni Manvantara viene poi diviso in 71 parti chiamate Maha-Yuga. E ciascun
Maha-Yuga dura 4.320.000 anni Di solito viene così suddiviso:

• Il Sandhya iniziale è di 720.000 anni.
• Il periodo centrale è di 2.880.000 anni.
• Il Sandhya finale è di 720.000 anni
• La totale durata di un Maha-Yuga è di 4.320.000

Ogni Maha-Yuga, viene poi diviso in quattro parti, chiamate Yuga o ere. E ciascuna era è di durata differente. La prima era è detta Krita-Yuga e la sua durata è di 1.728.000 anni. Di solito viene così suddivisa:

• Il Sandhya iniziale è di 144.000 anni.
• La parte centrale è di 1.440.000 anni.
• Il Sandhya finale è di 144.000 anni.
• La totale durata di un Krita-Yuga e di 1.728.000 anni.

La seconda era è detta Treta-Yuga e la sua durata è di un 1.296.000 anni.
Di solito viene così suddivisa:

• Il Sandhya iniziale è di 108.000 anni.
• La parte centrale è di 1.080.000 anni.
• Il Sandhya finale è di 108.000 anni.
• La totaledurata di un Treta-Yuga è di 1.296.000

La terza era è detta Dvapara-Yuga e la sua durata è di 864.000 anni.
Di solito viene così suddivisa:

• Il Sandhya iniziale è di 72.000 anni.
• La parte centrale è di 720.000 anni.
• Il Sandhya finale è di 72.000 anni.
• La totale durata di uno Dvapara-Yuga è di 864.000 anni.

La terza era è detta Kali-Yuga e la sua durata è di 432.000 anni.
Di solito viene così suddivisa:

• Il Sandhya iniziale è di 36.000 anni.
• La parte centrale è di 360.000 anni.
• Il Sandhya finale è di 36.000 anni.
• La durata totale di un Kali-Yuga è di 432.000 anni.

In sintesi: 4 Yuga formano un Maha-yuga, 71 Maha-Yuga formano un Manvantara,
14 Manvantara o 1.000 Maha-Yuga formano un Kalpa e 100 Kalpa formano un
Maha-Kalpa.


A cura di Fernando Rossi sulla ML SB

Vidya Bharata - Edizioni I Pitagorici © Tutti i diritti riservati.  
Tutti i diritti su testi e immagini contenuti nel sito sono riservati secondo le normative sul diritto d’autore.

Chi è online

Abbiamo 337 visitatori e nessun utente online

Sei qui: Home Kala - Il tempo