Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

vedanta.it

Hastamalaka

Un altro discepolo, Sri Hastamalakacarya, era il figlio di un certo Prabhakara. Samkara l'avrebbe preso con sé all'epoca delle sue peregrinazioni. Secondo la tradizione, Prabhakara aveva un figlio muto di tredici anni e, avendo saputo che Samkara percorreva la regione di Gokarnam, lo condusse da lui. Il grande Acarya, comprendendo che il fanciullo non era affatto muto ma che perseguiva un'ascesi interiore e un voto di rigoroso silenzio (mauna), lo benedisse e gli chiese: <<Chi sei?>>. (Il ragazzo rispose con un poema di tredici strofe sanscrite nel quale dichiarò di non essere né un uomo, né un dio, né un brahmana, né un re, ma la Pura Coscienza. Questi pochi versi riscossero l'approvazione di Samkara il quale, cosa rara nei riguardi di un discepolo, scrisse un commento all'Hastamalaka stotra che qui riportiamo:

<<Chi sei tu, figlio mio, dove vai? Qual'è il tuo nome e da dove vieni? Dimmelo chiaramente per rendermi felice. Tu riempi il mio cuore di gioia>>.

<<Io non sono né un uomo, né un dio, né un semidio, né un brahmana, né un re, né un mercante, né uno della quarta casta. Io non sono né uno studente brahmanico, né un capofamiglia, né un anacoreta, né un monaco mendicante. Io non sono che la Pura Coscienza.

<<Quello che è pervadente senza altra forma di qualificazione, che assicura il funzionamento della mente e dei sensi, come il sole sostiene l'attività del mondo, quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna (sa nityopalabdhi svarupo 'ham atma).

<<Quello che è Conoscenza eterna, come il fuoco è calore, quello sul quale, unico, immutabile, si appoggiano per agire la mente e i sensi che non sono conoscenza, quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna.

<<Parimenti al riflesso del viso visto nello specchio come identico al viso, parimenti a quel riflesso di coscienza nei pensieri e identico ad essa, quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna.

<<Come il riflesso sparisce quando lo specchio non è più, e rimane solo il viso distinto da ogni illusione, così l'anima che rimane senza riflesso quando i pensieri si sono dileguati, quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna.

<<Quello che brilla, unico, da se stesso, quello spirito puro, quell'essenza di luce molteplice nei pensieri, come il sole unico riflesso nell'acqua di un bacile, quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna.

<<Come il sole illumina innumerevoli occhi e nello stesso tempo [è] l'oggetto della loro visione, ugualmente l'atman illumina una grande quantità di elementi, esso che è coscienza unica; quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna.

<<Come l'occhio illuminato dal sole percepisce una forma la quale, non illuminata, non è più percepita, cos è grazie all'atman, quale sole unico, che è illuminato l'organo della vista; quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna.

<<Come il sole, benché unico, sembra moltiplicarsi nelle acque agitate, quando, anche in acque tranquille, esso deve essere distinto dai suoi riflessi, ugualmente l'atman si rivela unico nei pensieri agitati; quell'atman io sono, fato di Conoscenza eterna.

<<Come il sole sembra nascosto e senza luce allo stolto la cui vista è velata, ugualmente l'atman sembra nascosto a colui la cui mente è in bala dell'illusione; quell'atman io sono, fatto di Conoscenza eterna.

<<Quello che è unico, sostrato di tutte le cose, che non è toccato da niente, che è onnipervadente, sempre puro,  di natura trasparente, quell'atman io sono, fatto di conoscenza eterna.

<<Come i puri cristalli appaiono differenti perla presenza di un condizionamento, cos tu appari differente nelle diverse menti individuali; come la luna tremola nell'acqua, cos Tu rifletti la tua luce in questo mondo inferiore, o Visnu>>.

(Voce tratta Shankara e il Vedanta - Paul Martin Dubost - Edizioni Asram Vidya)

Vidya Bharata - Edizioni I Pitagorici © Tutti i diritti riservati.  
Tutti i diritti su testi e immagini contenuti nel sito sono riservati secondo le normative sul diritto d’autore.

Chi è online

Abbiamo 381 visitatori e nessun utente online

Sei qui: Home Hastamalaka