Il gruppo che cura Vedanta.it inizia ad incontrarsi sul web a metà degli anni 90. Dopo aver dialogato su mailing list e forum per vent'anni, ha optato per questo forum semplificato e indirizzato alla visione di Shankara.
Si raccomanda di tenere il forum libero da conflittualità e oscurità di ogni genere.
Grazie

Pensiero del Giorno

Utilizzate questo forum per qualsiasi argomento non categorizzato altrove.
Avatar utente
Fedro
Messaggi: 945
Iscritto il: 31/08/2016, 18:21

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Fedro » 21/11/2016, 7:15

"I migliori scritti non sono altro che mezzi per aiutare la memoria di coloro che già sanno"

(Platone, Fedro)

"...Io volentieri
a coloro che sanno parlo
a coloro che non sanno mi nascondo"

(Eschilo, Agammenone)

seva
Messaggi: 126
Iscritto il: 29/09/2016, 11:45

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da seva » 22/11/2016, 22:03

«Ciò che è dato, non ci è mai appartenuto. È appartenuto da sempre a chi è stato dato. C’è qualcosa che rimane dei possessi dopo la morte dei veicoli corporei? E se prima non ci sono possessi, perché non si è nati; e se dopo non ci sono possessi, perché si è morti: come ci possono essere possessi ora, che si è vivi? Liberamente ricevuto, liberamente donato, mai ci è appartenuto. Come possiamo avere meriti o demeriti di ciò che non ci appartiene?».

Premadharma, Zenkaisoo - Untenshudenki II, Quaderno Advaita & Vedanta n. 92 del 1 Maggio 2009. Vidya Bharata

Blu Jiva
Messaggi: 41
Iscritto il: 08/11/2016, 15:05

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Blu Jiva » 24/11/2016, 21:33


Blu Jiva
Messaggi: 41
Iscritto il: 08/11/2016, 15:05

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Blu Jiva » 25/11/2016, 10:28

Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi.

Vangelo Secondo Matteo 7,6

Mauro
Messaggi: 1116
Iscritto il: 02/10/2016, 15:06

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Mauro » 25/11/2016, 10:49

---

Avatar utente
Fedro
Messaggi: 945
Iscritto il: 31/08/2016, 18:21

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Fedro » 26/11/2016, 9:48

Lascia dormire il futuro come merita: se lo svegli prima del tempo, avrai un presente assonnato.

(Franz Kafka)

####

Vivo sempre nel presente. Non conosco il futuro.
Non ho più il passato.
L’uno mi pesa come la possibilità di tutto,
l’altro come la realtà di nulla.

(Fernando Pessoa)

Avatar utente
Fedro
Messaggi: 945
Iscritto il: 31/08/2016, 18:21

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Fedro » 28/11/2016, 8:28

Chiamano violento il fiume impetuoso.
Ma le sponde che lo comprimono, nessuno le chiama violente.

Bertolt Brecht

seva
Messaggi: 126
Iscritto il: 29/09/2016, 11:45

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da seva » 28/11/2016, 23:11

«Il magistero non va oltre questo limite, di additare cioè, la via e il viaggio; ma la visione è già tutta un'opera personale di colui che ha voluto contemplare».

Plotino

Blu Jiva
Messaggi: 41
Iscritto il: 08/11/2016, 15:05

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Blu Jiva » 30/11/2016, 14:15

Nutrìti di vane speranze, di vuote attività e conoscenze, privi di giudizio, si compiacciono dell’illusoria natura dei Råkshasa [geni perversi] e degli Åsura [geni di ordine inferiore].

I jīva individuati non fanno altro che attaccarsi ai “prodotti” transeunti e ingannevoli del mondo formale, ai processi consumistici annebbianti cadendo ineluttabilmente nel conflitto psicologico e senza minimamente riflettere che la beatitudine è in loro stessi, in quell’essenza compiuta e divina.
BAGHAVAD-GĪTA – commento di Raphael [Adhyåya – Edizioni Åśram Vidyå]

cielo
Messaggi: 796
Iscritto il: 01/10/2016, 20:34

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da cielo » 30/11/2016, 21:06

"La gente è come i bufali: se non li si lega bene per tutte e quattro le zampe, non si può dare loro nessun medicinale.

Allo stesso modo, la maggior parte di noi deve essere completamente bloccata nella sofferenza prima di mollare la presa e abbandonare le illusioni.

Se possiamo divincolarci un po’, non cediamo.

Pochi sono in grado di comprendere il Dharma ascoltando l'esposizione e il commento di un insegnante.

Per la maggior parte di noi, invece, è la vita che deve farci da maestra, fino alla fine."

Ajahn Chah I maestri della Foresta, Astrolabio Ubaldini ed.

anam

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da anam » 01/12/2016, 15:43

Il re desiderio e il re conoscenza combatterono e, proprio quando il secondo stava per essere sconfitto, da lui nacque un figlio, Vedānta, che gli assicurò la vittoria. E allora l'amore (bhakti) e la conoscenza si sposarono “e vissero per sempre felici e contenti”. L’amore concentra tutto il potere della volontà senza sforzo, come quando un uomo si innamora di una donna.
Il sentiero della devozione è naturale e piacevole. La filosofia consiste nel riportare l'acqua del ruscello di montagna alla sua fonte con la forza. È il metodo più rapido, ma molto arduo. La filosofia dice: “Verifica ogni cosa”. La devozione dice: “Lasciati scorrere, concediti a un eterno abbandono”. È una via più lunga, ma più facile e più felice.
“Sono Tuo per sempre; dunque qualsiasi cosa faccia, sei Tu a farla. Non esiste più me, né mio”.
“Senza soldi da donare, senza cervello per imparare, senza tempo per praticare yoga, a Te, o dolce presenza, io dò me stesso, a Te il mio corpo e la mente”.
Nessuna dose di ignoranza o idee errate può frapporsi come barriera tra l’anima e Dio. Anche se non ci fosse Dio, tenetevi comunque saldi all’amore. È meglio morire cercando Dio, che come un cane alla ricerca di carogne. Scegliete l’ideale più alto, e donate la vostra vita a quello. Poiché la morte è sempre certa, la cosa più alta è rinunciare alla vita per grandi propositi.
L’Amore si atterrà docilmente alla filosofia, e dopo la conoscenza verrà la parabhakti (devozione suprema).
La conoscenza è critica e fa molto chiasso su qualsiasi cosa; ma l’Amore dice, “Dio mi mostrerà la Sua vera natura” e accetta tutto.

Svāmi Vivekānanda. Discorsi ispirati
Edizioni I Pitagorici

seva
Messaggi: 126
Iscritto il: 29/09/2016, 11:45

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da seva » 02/12/2016, 16:31

«In verità, solo la perfetta disciplina, equivalente alla ferma devozione suprema che sorge allo scioglimento dell’ego nella luce del supremo Silenzio[Coscienza in sé] è la giusta funzione del guru. Sappilo così».

Ramana Maharshi, Guru Vachaka Kovai 269. Opera composta da Muruganar con parole di Sri Ramana, corretta e sistemata insieme a quest'ultimo. In preparazione. Edizioni I Pitagorici.

cielo
Messaggi: 796
Iscritto il: 01/10/2016, 20:34

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da cielo » 03/12/2016, 20:57

Il gatto e i topi

Ci si potrebbe chiedere quale sia il dovere del topo in assenza del gatto, ballare o cercare più formaggio?

Anche perché è il gatto l'elemento che permette la selezione naturale che fortifica i topi.

Quindi l'assenza del gatto riduce l'attenzione del topo ove non vi siano altri predatori.

Riportando la metafora a noi aspiranti, l'assenza di un riferimento diretto solitamente permette alla mente di spaziare dietro le proprie inferenze, non essendoci alcuno che le sfranghi.

Teano - 29/02/2012, 6:51 tratto da forum pitagorico

Mauro
Messaggi: 1116
Iscritto il: 02/10/2016, 15:06

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Mauro » 08/12/2016, 20:30

"La fede è ventiquattr'ore di dubbi ed un minuto di speranza".

Tratto dal film "Agnus Dei" (Les innocents), 2016

Avatar utente
NowHere
Messaggi: 151
Iscritto il: 03/12/2016, 21:08
Località: Napoli

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da NowHere » 09/12/2016, 8:31

Dio è in ogni luogo e in nessuno, fondamento di tutto, di tutto governatore, non incluso nel tutto, dal tutto non escluso, di eccellenza e comprensione egli il tutto, di defilato nulla, principio generatore del tutto, fine terminante il tutto. Mezzo di congiunzione e di distinzione a tutto, centro ogni dove, fondo delle intime cose. Estremo assoluto, che misura e conchiude il tutto, egli non misurabile né pareggiabile, in cui è il tutto, e che non è in nessuno neanche in se stesso, perché individuo e la semplicità medesima, ma è sé.

Giordano Bruno, De trìplici minimo et mensura, Francia, 1591

anam

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da anam » 09/12/2016, 9:53

Mauro ha scritto:"La fede è ventiquattr'ore di dubbi ed un minuto di speranza".

Tratto dal film "Agnus Dei" (Les innocents), 2016

La comprensione è la ricompensa della fede. Perciò non cercare di capire per credere, ma piuttosto credi per capire.
Agostino d'Ippona

Che è in altro linguaggio quanto dice Adi Shancaracharya quando nel Vivekacudamani mette sraddha (la fede), al primo posto fra le qualità del discepolo. A quanto pare, la fede perfetta, salda e ferma, è fra i presupposti indispensabili alla comprensione.

Mauro
Messaggi: 1116
Iscritto il: 02/10/2016, 15:06

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Mauro » 09/12/2016, 10:08

anam ha scritto: A quanto pare, la fede perfetta, salda e ferma, è fra i presupposti indispensabili alla comprensione.
Per me, piuttosto, è il dubbio

Avatar utente
cannaminor
Messaggi: 212
Iscritto il: 31/08/2016, 17:40

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da cannaminor » 09/12/2016, 10:43

anam ha scritto: Che è in altro linguaggio quanto dice Adi Shancaracharya quando nel Vivekacudamani mette sraddha (la fede), al primo posto fra le qualità del discepolo. A quanto pare, la fede perfetta, salda e ferma, è fra i presupposti indispensabili alla comprensione.
A me non sembra; nel Vivekacudamani vengono posti 4 mezzi-qualificazioni e tra questi (il terzo) 6 qualità-virtù come da sutra 18 e 19:

18. I Saggi hanno detto che per la realizzazione occorre praticare quattro qualificazioni, senza le quali l'attuazione del Brahman può fallire.

19. La prima è la discriminazione tra reale e irreale (nityanityavastuvivekah), la seconda è il distacco da ogni frutto dell'azione sia in questo mondo sia in altri, la terza è costituita dal gruppo delle sei qualità, quali la calma mentale, ecc., e la quarta è l'aspirazione ferma e ardente alla liberazione.


- 1. Discriminazione tra reale e irreale.
- 2. Distacco dai frutti delle proprie azioni.
- 3. Osservanza delle qualità-virtù:
- sama, la calma della mente,
- dama, l'autodominio,
- uparati, il raccoglimento interiore,
- titiksa, coraggio morale che si accompagna ad un Ideale spirituale. Pazienza perseverante,
- sraddha, la fede,
- samadhana, stabilità mentale, fermezza, costanza decisa e risoluta.- Calma mentale.
- 4. Volontà incrollabile per la Liberazione

Avatar utente
Fedro
Messaggi: 945
Iscritto il: 31/08/2016, 18:21

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Fedro » 09/12/2016, 12:21

forse , come già successo, bisognerebbe innanzitutto discriminare fede da credenza.
Fatto questo, andrebbe osservato se la fede di cui si parlerebbe è diversa da un sentimento che chiamiamo fiducia, e che non dipende nemmeno dalla mente (e da cui proiezioni, credenze, ma anche il dubbio stesso...).

Avatar utente
Fedro
Messaggi: 945
Iscritto il: 31/08/2016, 18:21

Re: Pensiero del Giorno

Messaggio da Fedro » 09/12/2016, 14:20

25.Sraddha è l'aderenza fiduciosa alla verità esposta nelle Scritture e dal proprio guru; con essa si perviene ad apprendere il reale.
(Vivekacudamani)

Commento di Raphael:
La fiducia che si richiede non dev'essere cieca e fanatica; la discriminazione deve sempre determinare il corso delle qualità, anche positive. Un discepolo che non avesse questo slancio nelle sue aspirazioni o per il sentiero prescelto, non potrebbe andare molto lontano.
Sraddha costituisce una delle più potenti possibilità di elevazione umana. Lo stesso scienziato che non avesse completa fiducia nella scienza, non potrebbe praticarla.

Rispondi