Il gruppo che cura Vedanta.it inizia ad incontrarsi sul web a metà degli anni 90. Dopo aver dialogato su mailing list e forum per vent'anni, ha optato per questo forum semplificato e indirizzato alla visione di Shankara.
Si raccomanda di tenere il forum libero da conflittualità e oscurità di ogni genere.
Grazie

---

Utilizzate questo forum per qualsiasi argomento non categorizzato altrove.
Rispondi
Mauro
Messaggi: 1116
Iscritto il: 02/10/2016, 15:06

---

Messaggio da Mauro » 05/10/2016, 8:59

---

Avatar utente
Fedro
Messaggi: 949
Iscritto il: 31/08/2016, 18:21

Re: Una domanda sul Vedanta

Messaggio da Fedro » 05/10/2016, 18:16

Ciao Mauro
a mio vedere, se per scienza s'intende :

un sistema di conoscenze ottenute attraverso un'attività di ricerca prevalentemente organizzata e con procedimenti metodici e rigorosi, allo scopo di giungere ad una descrizione, verosimile, oggettiva e con carattere predittivo, della realtà e delle leggi che regolano l'occorrenza dei fenomeni. (wiki)

allora direi di sì, essendo il combaciare di testimonianze raccolte con medesimo rigore.
L'unica variante, è che non si occupa solo dell'ambito fenomenico e sue leggi.

Mauro
Messaggi: 1116
Iscritto il: 02/10/2016, 15:06

Re: Una domanda sul Vedanta

Messaggio da Mauro » 06/10/2016, 8:17

---

Nio
Messaggi: 7
Iscritto il: 09/07/2016, 10:22

Re: Una domanda sul Vedanta

Messaggio da Nio » 11/10/2016, 0:26

Mauro ha scritto:Grazie.
Quindi secondo te è corretto utilizzare gli strumenti del Vedanta (coi quali mi sento più aduso), per comprendere altre cosmovisioni tradizionali, così come faccio abitualmente?
viewtopic.php?f=16&t=31#p67" onclick="window.open(this.href);return false;

Rispondi