Alimentazione e cammino

   Home  Attività  Novità  Filosofie  Maestri  Sastra  Divinità  Induismo  Ricerca

 

Pagine Vedanta
Su
Alimentazione e cammino
L'identità dimenticata
Asparsa
Il tizzone ardente
Il Tempo
L'Ipersfera
Sulla meditazione
Natura materiale e bhakti
Sul neti-neti
Sulla risoluzione
Considerazioni sul Nama-Rupa
A quale livello sono io?


Siti Associati

Edizioni_Asram_Vidya

Edizioni_I_Pitagorici

Pagine Advaita

Pagine_Vedanta

Ramakrishna_Math

Ramana_Maharshi

Vidya_Bharata

Yogic Journal

Riviste&Periodici

Mountain Path

Tattvaloka

Vedanta

Vidya

Vidya_ Bharata

Articoli Vari

ML&ForumOnLine

Advaita Vedanta

Vedanta

Siti_Raccomandati

Esonet

Approfondimenti

Libri

Link

Alimentazione e cammino

Un altro discorso che sottovalutiamo in molti e' la meta che si pone quando ci si avvia su un cammino spirituale. Spesso diamo per scontato che tutti abbiamo la stessa meta, mentre in realta' non e' cosi'.

Si ricorda di un devoto di Sai Baba che era molto legato a questa figura perche' la vedeva come novello Cristo reincarnato e quindi lo amava spassionatamente.  Un giorno durante un dialogo venne fuori il discorso sulla non dualita' che Sai Baba porta avanti certe volte.

La persona in questione ne fu cosi' sconvolta da abbandonare Sai Baba per andare di corsa dai testimoni di Geova. Motivo' la cosa dicendo: “la' mica mi dicono che poi io smetto di essere io! La' mi dicono che io continuero' ad essere io anche dopo e fino alla fine”.

Spesso dimentichiamo che la non dualita' non solo e' per pochi ma spaventa i piu'.

C'e' chi vede il cammino spirituale come un avvicinamento a Dio, un avvicinamento che pero' non prevede l'annullamento dell'individuo, altri invece vedono il cammino spirituale come una crescita della conoscenza, intendendo per conoscenza l'ampliamento delle nozioni pertinenti il mondo fenomenico o il mondo sottile.

Alcuni prediligono invece la possibilita' di poter padroneggiare altri campi del sensibile (poteri occulti, gerarchie, etc.)

Altri non si curano di tutto cio' e sono interessati solo ad essere migliori, considerando come migliori i santi o quanto dei santi essi hanno appreso.

Altri vedono la spiritualita' come un strumento per accrescere la moralita'.

Diciamo che l'argomento e' ampio e forse ognuno di noi ha una propria visione che non necessariamente collima con quelle altrui.

bodhananda - ML SB

Associazione Vidya Bharata
Via F. Aprile 40, 95129 Catania
www.vedanta.it 
www.vidya.org 

NOTIZIA SUL COPYRIGHT: 
I contenuti di questo documento sono protetti dalla legge italiana sul diritto d'autore, Copyright ©
Associazione Vidya Bharata, Catania, Italia. Di questo testo si può fare una copia digitale o una stampa solo per un uso personale, non commerciale, sotto le condizioni che si può copiare questo documento senza modifiche e nella sua interezza, includendo queste notizie sui diritti d'autore e i riferimenti dell'Associazione.

 

Gli Articoli ] Mailing List ] I Seminari e gli Incontri ] Le Pubblicazioni ] Progetto Web ] Ricerca ]

Copyright © Vidya Bharata
Per informazioni: info@vidya.org
Aggiornato il: 25 settembre 2002